Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Dom, 25/06/2017 - 10:05
sei qui: Home > Ultim'ora > Malati a terra, De Luca: "Via a procedure di licenziamento"

Ultim'ora Italia

Malati a terra, De Luca: "Via a procedure di licenziamento"

di Redazione Basilicata24

Malati a terra, De Luca: "Via a procedure di licenziamento"

Il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, dopo aver convocato tutti i responsabili delle Asl e delle aziende ospedaliere della Campania, ha chiesto di ''avviare immediatamente le procedure di licenziamento dei responsabili del pronto Soccorso e del presidio ospedaliero di Nola'' in riferimento alla situazione del nosocomio dove malati sono stati adagiati a terra in assenza di letti e barelle.

 I carabinieri del Nas sono stati inviati dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin all'ospedale civile 'Santa Maria la Pietà' di Nola (Napoli), dove i pazienti del pronto soccorso sono curati a terra, senza barelle, separati dal pavimento solo da copertine. I Nas dalle ore 10 di questa mattina sono nel nosocomio a controllare quanto accaduto. ''Abbiamo preferito curare le persone a terra piuttosto che non dare loro assistenza. In ospedale abbiamo 15 barelle, 10 delle quali al pronto soccorso, e sabato ne abbiamo 'sequestrate' due alle autoambulanze per far fronte all'emergenza venutasi a creare''. Così Andreo De Stefano, direttore sanitario dell'ospedale. Una situazione "eccezionale" provocata, secondo De Stefano, dall'afflusso di utenti nel pronto soccorso tra sabato e domenica, e che - sostiene - va tornando verso la normalità, senza più pazienti disposti sul pavimento. (Fonte Ansa)

Lun, 09/01/2017 - 16:57
Stampa