Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Mar, 25/07/2017 - 21:20
sei qui: Home > Economia > I sindacati da Monti, niente da fareProtesta confermata

Economia Italia

I sindacati da Monti, niente da fare
Protesta confermata

Settimana di scioperi, ecco il calendario

di Redazione Basilicata24

I sindacati da Monti, niente da fare<br>Protesta confermata

Settimana di scioperi contro la manovra. Si parte da lunedi' prossimo con lo sciopero generale proclamato unitariamente da Cgil, Cisl e Uil (con loro anche l'Ugl) che tornano ad una mobilitazione insieme dopo 6 anni. Ecco tutte le date della protestaLUNEDI' 12 STOP GENERALE DI 3 ORE. Le confederazioni guidate da Susanna Camusso, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti hanno deciso uno stop di tre ore (le ultime tre del turno di lavoro). ''Pagano sempre gli stessi e non chi non ha mai pagato e chi ha di piu''' attaccano i sindacati. 


PROTESTA TRASPORTI, ESCLUSI SERVIZI PUBBLICI. La protesta di lunedi' interessera' il settore privato e anche i trasporti ma non il trasporto pubblico essenziale, sottoposto alla regolamentazione della legge sugli scioperi: esclusi, quindi trasporto aereo, trasporto pubblico locale, ferroviario e marittimo, attivita' di soccorso stradale e dell'Anas. Allo sciopero di tre 3 ore aderira', invece, il personale di porti, autostrade, autonoleggio, trasporto merci e logistica, autoscuole e pratiche automobilistiche, trasporto funebre e impianti a fune. Il 15 e 16 dicembre ci sara' lo sciopero degli addetti alla mobilita' per il ripristino dei fondi sul trasporto pubblico locale e sul ferroviario e per il rinnovo del contratto nazionale. 


8 ORE TUTE BLU FIOM, ANCHE CONTRO FIAT. Per lunedi' 12 ha proclamato lo sciopero dei metalmeccanici anche la Fiom-Cgil, anticipando la protesta del 16 dicembre: l'astensione dal lavoro sara' di 8 ore, contro la manovra ma anche contro la Fiat e la scelta di estendere a tutto il gruppo l'accordo di Pomigliano, che ''cancella il contratto nazionale''.


 


VENERDI' 16 BANCHE E RISCOSSIONI. Sciopera unitariamente il settore del credito e delle riscossioni. La protesta e' stata indetta da tutte le sigle di categoria sulla base dello sciopero generale proclamato da Cgil, Cisl e Uil per il 12 che nel settore slitta per la necessita' di preavviso ed e' riferita all'intero pomeriggio del 16.


 


LUNEDI' 19 SI FERMA PUBBLICO IMPIEGO PER INTERA GIORNATA. I lavoratori di Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uil-Fpl e Uil-Pa sciopereranno per l'intera giornata lavorativa di lunedi' 19 dicembre (dovendo rispettare i termini di preavviso previsti dalla legge sugli scioperi nei servizi pubblici essenziali). ''I soliti noti', lavoratori pubblici per primi, non sono disposti a pagare da soli il peso del risanamento e quindi sciopereranno unitariamente'', dicono i sindacati. (Fonte Ansa)

Lun, 12/12/2011 - 00:07
Stampa