Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Gio, 22/06/2017 - 18:05
sei qui: Home > Cultura > Cinema > I bambini di Gagliano in proiezione a Roma

Cinema Italia

I bambini di Gagliano in proiezione a Roma

Il documentario di Antonio Libutti dedicato a Carlo Levi

di Redazione Basilicata24

I bambini di Gagliano in proiezione a Roma

Nel 1935 Carlo Levi, autore diCristo si è fermato a Eboli (libro pubblicato nel 1945), venne confinato dal regime fascista in Basilicata, in quanto oppositore politico. Già in contatto con gli ambienti antifascisti torinesi e collaboratore di Piero Gobetti, Levi aveva aderito al gruppo Giustizia e Libertà, formazione rivoluzionaria nata a Parigi nel 1929 il cui leader era Carlo Rosselli. Carlo Levi trascorse i mesi del confino in due località lucane: Grassano e Aliano; fu soprattutto l’esperienza alianese a lasciare il segno nell’animo e nell’attività creativa dell’uomo, dell’artista e dello scrittore. Medico (seppur non avendo mai esercitato la professione) e pittore, Levi si trovò a vivere in una realtà estranea alla Storia, in contatto con il mondo contadino del Mezzogiorno d’Italia, un mondo che seguiva sue proprie regole e ritmi di vita legati al lavoro, alla natura, al tempo (a volte misterioso e magico) scandito dal trascorrere delle stagioni. Il film dunque documenta la vita e l’attività pittorica di quest’uomo ad Aliano, attraverso testimonianze preziosissime ed uniche, per mezzo del racconto di coloro che nel 1935 - 36 furono i soggetti privilegiati dell’arte di Levi: i bambini.

Il documentario sarà presentato a La Sapienza di Roma Dipartimento di Storia dell'arte e Spettacolo sezione Arte. Giovedì 22 novembre 2012. Aula 2 ore 11-13

Chi è Antonio Libutti

Nasce a Venosa (PZ) il 16/02/1977 e vive a Rionero in Vulture fino all’età di 18 anni. Nel settembre 1996 si trasferisce a Roma, dove si laurea (università “La Sapienza”) con una tesi in Storia dell’Arte Contemporanea relativa all’arte italiana dal Secondo dopoguerra agli anni Settanta. Interessato al sincretismo delle espressioni artistiche, ai nuovi linguaggi espressivi e alla commistione fra essi, lavora per un certo periodo come web master e  progettista multimediale indipendente. Nel 2006 si trasferisce a Parma.Si abilita all’insegnamento nella scuola secondaria nel 2008 con una tesi riguardante il rapporto tra metodologie e strumenti di insegnamento in rapporto alle nuove tecnologie. Nel 2008 comincia ad insegnare a Rimini. Nel 2010 organizza presso il circolo Arci Wadada di Rimini “Pistole fumanti” una rassegna dedicata alla fortuna del genere poliziottesco in Italia, ospiti della serata di apertura sono i Manetti Bros.

Nel giugno 2012 produce con Giorgio Muscetta il documentario “I bambini di Gagliano” (film di cui è regista e coautore del soggetto) riguardante l’attività di Carlo Levi in Basilicata durante il periodo di confino.

Al documentario hanno collaborato per soggetto e fotografia Giorgio Muscetta, per il montaggio Felice V. Bagnato, per le musiche Antonio Gialdino e Massimiliano Di Lucchio.

http:// www.ibambinidigagliano.wordpress.

Lun, 19/11/2012 - 22:24
Stampa