Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Sab, 22/07/2017 - 20:37
sei qui: Home > Cronaca > Latitante lucano arrestato a Isernia

Cronaca Italia

Molise

Latitante lucano arrestato a Isernia

L'uomo, un 31enne di Policoro, era stato condannato a 8 anni di reclusione per rapina a mano armata

di Redazione Basilicata24

Latitante lucano arrestato a Isernia

Rocco Alessandro Frammartino è stato fermato dai carabinieri nel capoluogo del Molise. Aveva trovato rifugio da una donna del posto


Il 31enne di Policoro non è però sfuggito ai militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Isernia che tenevano d’occhio da qualche giorno i suoi movimenti e quelli della sua compagna nel popoloso quartiere di San Lazzaro di Isernia. L’operazione della cattura è scattata alle 12,30 di mercoledì 16 maggio, quando il latitante è salito a bordo dell’Audi A3 condotta dalla compagna. Il tragitto dall’abitazione di San Lazzaro a via Ponte San Leonardo è stato breve, un'altra pattuglia attendeva i due poco più avanti. Ai militari la coppia ha manifestato subito segni di nervosismo e l’uomo ha declinato agli uomini dell’Arma generalità false, senza esibire documenti personali di riconoscimento, dandosi poi velocemente alla fuga verso Isernia Nord. Ma la fuga è stata breve poiché l’auto inseguita da una pattuglia del Nucleo Radiomobile e del Nucleo Investigativo, è stata immediatamente bloccata mentre imboccava il quartiere di San Leucio ed i due fuggitivi ammanettati. Il 31enne Rocco Alessandro Frammartino originario e residente in Policoro da alcuni mesi era evaso dagli arresti domiciliari. L’uomo infatti era stato colpito da un ordine di carcerazione della Procura di Taranto perché condannato ad una pena definitiva di otto anni di reclusione per rapina a mano armata continuata in danno di istituti di credito della Puglia. Con l’ulteriore accusa di evasione dagli arresti domiciliari e resistenza a pubblico ufficiale, nonché uso di documento di identità falso, l’uomo è stato tratto in arresto ed associato alla Casa Circondariale di via Ponte S. Leonardo di Isernia. Accusata dei reati di favoreggiamento personale aggravato e concorso in resistenza a pubblico ufficiale, la  30enne compagna del latitante è stata associata al carcere femminile di Chieti.       

Gio, 17/05/2012 - 08:43
Stampa